Skip to main content

Autore: admin

TROVATA UNA SEGA!

TROVATA UNA SEGA!

ANTONELLO TAURINO
Scritto e diretto da Antonello Taurino

La leggenda la conoscevano tutti, a Livorno: nel 1909 Modigliani pare avesse gettato nel Fosso Reale alcune sue sculture, deluso per lo scherno di amici incompetenti che lo avevano deriso per quelle opere. Ma quando nel 1984, per celebrarne i cent’anni dalla nascita, il Comune ne azzarda tra roventi polemiche il temerario recupero, avviene la pesca miracolosa di tre teste che porta davanti ai Fossi di Livorno le Tv di tutto il mondo. E subito i maggiori critici d’arte non hanno dubbi a sancire: “Sono dei capolavori, sono di Modigliani!”. Ma dopo un mese venne fuori che non eran proprio di Modigliani.
L’invasamento collettivo nel cortocircuito vero-falso, il mistero di alcune morti mai chiarite, tre studenti burloni e un pittore-portuale dalla vita maledetta. Uno spaccato sociologico sull’Italia d’allora e tanta memorabile comicità involontaria: ecco gli ingredienti di quello che fu definito “lo scherzo del secolo”.

Continua a leggere

NON CE NE IMPORTA NIENTE

NON CE NE IMPORTA NIENTE

LE SORELLE MARINETTI
di Giorgio Bozzo
al pianoforte Christian Schmitz

regia di Max Croci

Non è un semplice concerto, ma una vera e propria pièce di teatro musicale, che propone allo spettatore un viaggio temporale a ritroso, verso gli anni ’30. Anni di grandi inquietudini, per l’approssimarsi all’orizzonte di nubi nere, ma anni anche di voglia d’evasione e di spensieratezza che, grazie alla scuderia di autori, cantanti e direttori d’orchestra dell’Eiar (l’Ente Italiano Audizioni Radiofoniche, da cui sarebbe nata la Rai) ha prodotto un repertorio di canzoni che ancora oggi mettono buon umore. Interpreti di questo viaggio sono le Sorelle Marinetti, un trio di “ragazze” davvero particolari, che, affascinate dall’esperienza artistica e umana del Trio Lescano, raccontano con gustosi sketch la società del tempo e interpretano i più grandi successi di quegli anni.

Continua a leggere

GL’INNAMORATI

Gl’Innamorati

14 e 15 luglio
CORTE DE’ MIRACOLI
di Carlo Goldoni
con Sara Antonazzo, Damiano Bracco, Fernando Colazzo, Matteo Colazzo, Antonio Gemma, Raffaele Gili, Rosaura La Rosa, Adele Maruccio, Valeria Piccinno, Giuseppe Resta
regia di Claudia Coli

È una commedia in tre atti scritta nel 1759, la cui trama ruota intorno alla storia d’amore tra due personalità forti sempre in contrasto: Eugenia, erede di una famiglia in rovina, frequenta da un anno il giovane e ricco Fulgenzio. La relazione è tormentata a causa dell’impulsività di lui e della gelosia di lei. A rendere più complicato il tutto ci pensano altri personaggi: il conte Roberto d’Otricoli (innamorato di Eugenia), Fabrizio (zio di Eugenia) e Clorinda (cognata di Fulgenzio). Un susseguirsi di equivoci, dinamiche dalle emozioni forti e sentimenti portati all’esasperazione. L’eterno rapporto tra amore e gelosia al centro di questo spettacolo diretto da Claudia Coli e portato in scena dalla Corte de’ Miracoli.

Continua a leggere

Chiari di Luna 2021

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”4.9.7″ _module_preset=”default”][et_pb_row _builder_version=”4.9.7″ _module_preset=”default”][et_pb_column _builder_version=”4.9.7″ _module_preset=”default” type=”4_4″][et_pb_post_title _builder_version=”4.9.7″ _module_preset=”default” meta=”off” featured_placement=”above” hover_enabled=”0″ sticky_enabled=”0″][/et_pb_post_title][et_pb_text _builder_version=”4.9.7″ _module_preset=”default” hover_enabled=”0″ sticky_enabled=”0″]
28 Luglio 2005: da questa data -prima assoluta del Festival Chiari di Luna- all’edizione di quest’anno, saranno in tutto 107 spettacoli (e 170 repliche) portati in scena a Villa Tamborino.
Quattordici anni fa probabilmente nessuno avrebbe mai scommesso sulla sopravvivenza di questa kermesse artistica; ma il caparbio e generoso mecenatismo degli imprenditori locali, insieme al sostegno dell’Amministrazione comunale magliette e, ovviamente di un pubblico sempre più numeroso e affezionato -proveniente non solo dal Salento, ma anche da fuori provincia-, hanno consentito a Chiari di Luna di resistere e rilanciarsi.
[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

XVI EDIZIONE

Con il progamma di quest’anno saranno in tutto 76 spettacoli e 117 repiche portati in scena dalla prima edizione di Chiari di Luna a oggi. Un successo confermato anche dalla presenza crescente di pubblico proveniente non solo dal Salento ma anche da fuori provincia, che ha reso questa kermesse un importante strumento di promozione culturale del territorio.
Otto gli spettacoli di quest’anno (in un cartellone che prevede 16 repliche), metà dei quali, con il chiaro intento di valorizzare le risorse creative del territorio, saranno proposti da compagnie tratrali “a km 0”. A questo si aggiunga il fatto che Chiari di Luna è nato grazie al fondamentale contributo economico degli imprenditori locali in qualità di sponsor che, insieme al sostengno dell’Amministrazione comunale magliese e, ovviamente, del pubblico, consente alla stessa di continuare a crescere.

La compagnia tetrale di attori non professionisti Corte de’ Miracoli nasce a Maglie nel 1996 per volontà di un affiatato gruppo di amici innamorati del teatro, con lo scopo di stimolare e sostenere la crescita morale, spirituale e culturale dell’uomo attraverso ogni espressione dello spettacolo realizzato con carattere di amatorialità. Promuove la diffusione dell’arte teatrale e dello spettacolo in ogni sua forma, nonché l’utilizzo, la gestione ed il recupero, degli spazi teatrali e/o teatrabili. Dal 2010 organizza regolarmente laboratori teatrali di dizione e recitazione, con la collaborazione di professionisti locali e nazionali.
Info su corsi di Dizione e Recitazione (bambini, ragazzi e adulti): +393486717334

GLI UCCELLI

Con Fabio e Luca Maniglio
da Aristofane
Regia di Mario Gonzalez

Pensabene, abitante dell’antica Atene, stanco dei suoi concittadini e della sua polis, decide un giorno di scappare via da essa e trovare un luogo dove vivere “libero”. Cerca il consiglio di Tereo, l’uomo che diventò uccello, ed è proprio questo incontro imprevedibile che fa nascere in Pensabene un’idea rivoluzionaria: fondare una “Città nel Cielo”. La luce di questa nuova città abbaglia gli uomini, oscura gli Dei ed esalta gli uccelli. Gli Uccelli è una commedia brillante e colorata, una storia ricca di sorprese vivaci e ritmate. In scena due attori che con i loro corpi, gesti e voci disegnano vita a spazi e personaggi, in uno stile a metà tra la Commedia Greca e la Commedia dell’Arte. La parola disegna, il movimento crea, la musica dà vita alla scena.

I NUMERI DELL’ANIMA

COMPAGNIA DEL SOLE
Con Flavio Albanese, Loris Leoci e Domenico Piscopo
Regia di Flavio Albanese

Menone, giovane discepolo del sofista Gorgia, incontra Socrate a casa del suo ospite Anito e lo interroga su un tema alto: la Virtù può essere insegnata? Ricco di colpi di scena, spunti, spunti comici ed improvvisazioni con il pubblico, questo spettacolo restituisce, pur rispettandone fedelmente e con rigore la lettera, un carattere popolare a questioni filosofiche senza tempo. Il tema dell’insegnamento e della trasmissione della virtù è il filo portante del dialogo che, al suo apice, vede un coinvolgimento diretto degli spettatori in un gioco comicissimo fatto di leggi matematiche e geometriche, in cui si dimostra addirittura l’immortalità dell’Anima.

RACCONTI ITALIANI

CORTE DE’ MIRACOLI
Spettacolo conclusivo di un percorso di studio condotto dall’attrice Daria Paoletta

Le leggende popolari sono un sapere irriducibile, deposito di conoscenza antica e, insieme, campo sterminato aperto all’immaginazione; arrivano da lontano e, nell’atto di raccontarle, sono qui e ora. In questo spettacolo, Adele, Chiara, Damiano, Fernando, Giuseppe, Matteo, Raffaele, Rosaura e Silvia conducono gli spettatori in un cammino verso mondi dove è possibile cavalcare insieme alla coraggiosa Fantaghirò, conoscere la perfidia di Saracina, sorridere alle stramberie di un re bizzarro, innamorarsi di un candeliere, affezionarsi a Gambara, incontrare un amico morto, stupirsi insieme a Ciccio Petrillo, beffeggiare l’avarizia, sospirare del lieto finale.

MAMMA LI TURCHI!

MASSIMO GIORDANO
di Giovanni Delle Donne e Massimo Giordano

Rocco è un ladro, il migliore di tutti, il cui grande sogno è quello di rubare il cuore della bella Lucrezia, infelice sposa del comandante della guarnigione spagnola di Otranto. Dopo ogni furto si reca a spiare la sua bella, a rischio di essere scoperto, e poi va a nascondersi tra i libri della basilica di Santa Maria di Casole.
I suoi progetti saranno stravolti dall’arrivo dei turchi invasori nell’estate del 1480. Spetterà a lui raccontare, tra dramma e comicità, la trasformazione di Otranto da città di pescatori a città di martiri. Dovrà imparare a combattere per cercare di salvare la sua città ed il suo amore.

… FINO ALLE STELLE!

TIZIANO CAPUTO e AGNESE FALLONGO
Scalata in musica lungo lo Stivale
Regia di Raffaele Latagliata

Tonino, cantastorie siciliano dall’animo poetico, musicista istrionico ed affabulatore, convince Maria, fanciulla dal temperamento apparentemente mite ancora ignara del suo straordinario talento, a seguirlo in un’impresa a dir poco improbabile: scalare l’intero stivale alla ricerca di fama e gloria per arrivare… fino alle stelle! Un viaggio dentro loro stessi e lungo tutta la penisola, attraverso regioni, dialetti ed eventi musicali dal sapore tipicamente nostrano; un viaggio reale e metaforico insieme fatto di momenti privati, piccoli dissapori e comiche gelosie; un viaggio alla ricerca della grande occasione che possa cambiar loro la vita, un’occasione che forse non arriverà mai o forse sì? Magari non proprio come se l’erano immaginata.